Nessuna azione oscura sulla Badia, solo lavoro e trasparenza




Sul delicato tema della riqualificazione della parte privata della Badia di Settimo nessuna trama oscura di palazzo da parte del Pd. Già un anno fa il nostro progetto per realizzare lì la residenza per allievi della Scuola di Magistratura fu lanciato nella più pubblica possibile delle occasioni, ovvero la visita ufficiale del presidente Mattarella a Scandicci. Le "strategie di corridoio" non ci appartengono visto che da quando questa consiliatura si è insediata abbiamo posto al centro del nostro agire il recupero della Badia. Un recupero che non può non passare da attori istituzionali nazionali e che deve essere sostenibile nel tempo. Il semplice restauro non può bastare, occorre trovare una funzione di pregio per la struttura che valorizzi il patrimonio artistico dell'Abbazia e allo stesso tempo la proietti su un orizzonte di duratura sostenibilità. E' stato fatto tutto in modo aperto e cristallino, secondo il normale iter istituzionale: l'idea è stata condivisa con la Scuola di Magistratura più volte incontrata dal Sindaco, fino alla presentazione formale al Capo dello Stato fatta un anno fa. Ad oggi purtroppo i centri decisionali ultimi e le risorse necessarie sono altrove, non nelle mani del Comune. Nessun rallentamento o polemica fermeranno però questa amministrazione che continuerà a lavorare pancia a terra per il raggiungimento del recupero della nostra Abbazia, obiettivo di una vera battaglia di civiltà. PD Scandicci




photo credits: vignaccia76


Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.